Home > Musica, Parchi e Montagne > PJF, Grande successo in Sila. Ed ora tutti al mare

PJF, Grande successo in Sila. Ed ora tutti al mare

4 for Chet – Tribute to Chet Baker – il 31 Luglio a Roseto Capo Spulico

chet-bakerRoseto Capo Spulico (CS) – Si è conclusa con grande successo di pubblico e critica l’ormai tradizionale “tre giorni” silana del Peperoncino Jazz Festival ispirata alle sonorità nordiche realizzata con l’Alto Patrocinio dalla Reale Ambasciata di Norvegia e con il contributo dell’Ente Parco Nazionale della Sila presieduto da Sonia Ferrari e diretto da Michele Laudati.

Giunta alla sua quarta edizione e quest’anno caratterizzata dalla presentazione, in esclusiva nazionale, di progetti discografici targati ECM, la “tre giorni di grande jazz norvegese in Sila” è iniziata venerdì scorso con l’esibizione del formidabile chitarrista Jacob Young sotto gli spettacolari “Giganti della Sila”, per poi proseguire sabato nello splendido contesto del Centro Visita Cupone, che ha visto esibirsi, letteralmente osannato dal pubblico, il duo formato dal sassofonista Trygve Seim e dal pianista Andreas Utnem, e terminare nel pomeriggio di domenica 28 Luglio con
l’indimenticabile esibizione di una leggenda del jazz europeo: Arild Andersen.

Dopo questo intensissimo weekend ispirato ai suoni del Nord, il PJF ha continuato il suo itinerario nelle più belle località calabresi restando nel territorio del Parco della Sila per altre due serate di grande jazz in programma nel centro storico di San Giovanni in Fiore con il quartetto di Walter Ricci (considerato da anni tra i crooner della nuova generazione più importanti della scena jazz europea) con ospite il
sassofonista francese Michel Pastre e il giorno dopo con il  progetto “A Tribute to Chet Baker” a firma del quartetto 4 For Chet.

Il denominatore comune di questo progetto è l’immenso amore per la musica del grande trombettista e cantante Chet Baker; le sue registrazioni, portando al successo brani quali “My Funny Valentine”, “You don’t love what love is” e “Let’s Get Lost”, hanno segnato in modo indelebile la crescita musicale di molti musicisti e 4 for Chet (gruppo che vede il talentuoso trombettista Maurizio Scomparin
supportato da Lucio Paggiaro al pianoforte, Sasà Calabrese al contrabbasso e Fabrizio La Fauci alla batteria) vuole essere l’omaggio ad un grande maestro e proporre un viaggio all’interno del suo mondo musicale, alla ricerca di quella magia che Chet riusciva sempre a creare intorno a sé.

Come nella migliore tradizione del festival musicale più piccante d’Italia (evento anche quest’anno vincitore del prestigioso “Jazzit Award” come “Miglior Festival Jazz d’Italia”), al termine del concerto è stato dato spazio alla degustazione a cura dei Sommelier professionisti dell’A.I.S. Calabria dei migliori vini calabresi.

Dopo la tappa di San Giovanni in Fiore, che conclude la permanenza del PJF 2013 in Sila, il lungo viaggio musicale nelle più belle località calabresi intrapreso a metà luglio nel cuore del Parco Nazionale del Pollino all’insegna del “Morano Blues & Jazz” e di una incredibile “cinque giorni” di grande jazz americano ospitata nel Castello
Aragonese di Castrovillari, proseguito in quel di Torano Castello con
il concerto di Mariella Nava e poi, appunto, culminato nelle emozionanti tappe silane, mercoledì 31 luglio si sposterà verso la costa orientale della regione, con la prima delle tre tappe rosetane del festival, nel corso della quale il progetto dedicato a Chet Baker verrà riproposto nel caratteristico centro storico del paese ionico.

Il 12° Peperoncino Jazz Festival – rassegna musicale itinerante in ben 26 località calabresi organizzata dall’Associazione culturale Picanto con il contributo della Regione Calabria (Fondi Europei POR CALABRIA FESR 2007/2013 Asse V Linea di intervento 5.2.3.1.), della Provincia di Cosenza, degli Enti Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di numerose amministrazioni comunali, di Camera del Commercio e Confindustria Cosenza, AGIS e ANEC Calabria e di importanti sponsor
privati – proseguirà, poi, fino al 18 settembre con, tra gli altri, concerti di artisti del calibro di Bireli Lagrene, David Kikoski, Rosalia De Souza, Paolo Fresu, Scott Henderson, Gino Paoli e Danilo Rea e Vinicio Capossela (concerto di beneficenza a cura della Fondazione Lilli Funaro).

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: