Home > News > Il calciatore Simone Zaza assente al “Premio La Siritide-Luigi Viola”

Il calciatore Simone Zaza assente al “Premio La Siritide-Luigi Viola”

simone zazaSant’Arcangelo (PZ) – Avrebbe dovuto esserci anche Simone Zaza (nella foto), calciatore di Ascoli e Sampdoria, alla sesta edizione del “Premio La Siritide-Luigi Viola”. Ma così non è stato. La sua assenza si è notata subito, nonostante gli organizzatori ci tenessero alla partecipazione del giocatore. Così, con una lettera di dispiacere e rammarico, Mariapaola Vergallito, direttrice del portale del portale lasiritide.it, ha chiesto scusa al pubblico.

«Ciao campione. Un poco ci sei mancato sai? Sì, ci sei mancato ma, giusto il tempo di capire che non saresti arrivato. C’erano tanti ragazzini ad aspettarti.

Ci dispiace dell’assenza di Simone Zaza – si legge nella lettera – soprattutto perché dopo averci assicurato sino a poche ore fa la sua partecipazione, non ha sentito nemmeno il dovere di farci sapere cosa è capitato. Dispiace perché Lasiritide.it, che organizza il Premio, non è abituata ai falsi annunci e se lo abbiamo aspettato un poco, è solo perché oltre che il suo sì c’erano state anche le assicurazioni di papà Antonio». Inizia così la missiva indirizzata all’attaccante della Sampdoria.

Sul palco della manifestazione è venuto fuori  lo spirito vero della manifestazione. Prima l’abbraccio tra Giuseppe Fortunato e Pasquale Logarzo, rispettivamente ex e neo allenatore del Real Metapontino. Poi, il saluto videoregistrato di Sandro Mazzola e la voce, in diretta telefonica, di Giuseppe Abbagnale. Infine, ancora un abbraccio, quello tra Andrea Esposito e Mario Narciso. Il primo ha avuto il merito di portare in alto in nome della Basilicata calcistica. Lui che ha giocato nel Napoli di Zoff e Altafini, e siglato una doppietta al San Paolo nel derby del Sud che decretò la vittoria dei partenopei nel campionato ‘73/’74, era lì per consegnarti il “Premio miglior sportivo Lucano dell’anno”.

«Avrei voluto che ci fossero questi due ragazzi» ha detto Esposito. Il secondo, Mario Narciso, lo conosci. Si tratta di chi in questa edizione ha ricevuto il “Premio Factotum”, assegnato a chi con la propria opera dietro le quinte, permette che la sfera continui a girare sui campi polverosi di periferia da dove anche tu sei partito. Vederli insieme sul palco; ascoltare i loro ricordi a tratti confusi e per questo ancora più veri è stato il premio per quanti hanno voluto esserci alla festa dello sport lucano, indipendentemente dalle categorie frequentate e dall’essere o meno tra i premiati».

Infine, il riferimento al grande assente della giornata. «Un caro saluto a te Simone. Continueremo a seguire le tue prodezze e te ne auguriamo tante. Dispiace che tu ti sia perso un tuffo in mezzo a persone per cui lo sport è ancora uno stile di vita e lealtà di rapporti. Sarà per un’altra volta. Se vorrai».

Annunci
Categorie:News
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: