Home > Luoghi, News > Da Amendolara parte il No Triv Tour per la tutela del territorio jonico

Da Amendolara parte il No Triv Tour per la tutela del territorio jonico

AMENDOLARA-VIDEOCALABRIA-250613-Amendolara (CS) – «Il petrolio non è e non sarà mai una risorsa di sviluppo per il territorio». A tutela dello Jonio, parte il “No Triv Tour”. Da Crotone a Gallipoli, dalla Calabria alla Puglia, passando dalle provincie di Crotone, Cosenza e Lecce. Il sindaco di Amendolara, Antonio Ciminelli, promuove una raccolta firme nei territori interessati e si appella ai sindaci: «Dobbiamo sensibilizzare alla qualità della vita».

Dopo la lettera aperta al Ministro all’Ambiente , Andrea Orlando e all’eurodeputato Mario Pirillo, l’iniziativa “Un falò per lo Jonio” organizzato con gli altri sindaci del territorio e la richiesta presentata provocatoriamente in ritardo per ottenere la “Bandiera blu”, ecco l’ultima azione di protesta del primo cittadino del Paese della Secca.

Da Crotone a Rossano, da Policoro a Nova Siri, da Ginosa ad Otranto fino a Gallipoli. È, questo, il percorso che il “No Triv Tour” promosso da Amendolara percorrerà per la raccolta firme ed alleanze volte a sensibilizzare tutto l’arco jonico, «per dire no» alle trivellazioni.

Le firme raccolte saranno poi portate a Roma, presso i Ministeri all’Ambiente e alle Attività Produttive, le presidenze delle giunte regionali interessate e presso le istituzioni comunitarie.

E’ un’iniziativa promossa contro le undici istanze fatte da sette diverse compagnie petrolifere, nel solo Golfo di Taranto. Contro altre tre nuove istanze di ricerca fatte tra Crotone e Catanzaro più quattro concessioni attive costa/mare.

«No alla distruzione dello Jonio e al disegno incompatibile con lo sviluppo sostenibile del territorio. No alle lobby internazionali del petrolio.

L’intero alto jonio calabrese, quello lucano e pugliese –  è l’appello del sindaco Ciminelli – hanno il dovere e, allo stesso tempo, il diritto di sdegnarsi contro questo scellerato progetto destinato a sottrarre a questa area del Mediterraneo ogni occasione eco-compatibile, fondata sulla valorizzazione del patrimonio identitario condiviso. Serve la collaborazione di tutti».

Annunci
Categorie:Luoghi, News
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: