Home > Psicologia > Psicologia | I meccanismi psicologici della violenza

Psicologia | I meccanismi psicologici della violenza

di dott.ssa Simonetta Bonadies*

Fabiana, Ilaria, Chiara, Alessandra, Antonia, Rosanna, Rita. Nomi che raccontano una storia di silenzio, umiliazione e dolore. Nomi accomunati da un unico destino, quello della violenza.

In Europa ogni giorno sette donne vengono uccise dai propri partner o ex partner. In Italia solo dall’inizio dell’anno 2013 sono state uccise 59 donne, solo perchè donne.

La violenza più diffusa, al contrario di quello che si pensa, è quella che avviene in ambito familiare. La violenza domestica consiste in azioni aggressive il cui scopo è il dominio e il controllo da parte di un partner sull’altro, attraverso violenze psicologiche, fisiche, economiche e sessuali. Si parla di Spirale della violenza per indicare il modo in cui l’uomo violento raggiunge il suo scopo di sottomissione della donna facendola sentire incapace, debole, impotente e totalmente dipendente da lui. Il ciclo della violenza prevede solitamente tre fasi: 1) Formazione della tensione, in cui l’aggressione è prevalentemente di tipo psicologica e tende a colpire l’autostima della donna, 2) Esplosione, la violenza si manifesta con crudeltà fisica, psicologica e/o sessuale, 3) Luna di miele, la tensione e la violenza spariscono e il maltrattante si mostra amorevole e protettore con la donna, promettendole che non la maltratterà più perchè le vuole bene. In questa fase la donna può illudersi veramente che gli incidenti non succederanno più e che il proprio uomo cambierà.

La violenza è fatta di silenzio e paura, paura di non essere credute, di perdere la casa, i figli, le amiche, di non farcela economicamente e psicologicamente. Spesso tutto ciò non permette di parlare e di dire ciò che si sta vivendo.

La violenza contro le donne è un reato. Rimanere nel silenzio non aiuta. Denuncia oppure rivolgiti a chi può darti una mano ad uscire dalla violenza.

*Psicologa

Annunci
Categorie:Psicologia
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: