Home > Castrovillari, News, Politica > Castrovillari: Minacce al sindaco, «Non alimenterete il terrore in città»

Castrovillari: Minacce al sindaco, «Non alimenterete il terrore in città»

«Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola» – Giovanni Falcone

Lo-Polito-213x300Castrovillari (CS) – «Nella giornata di ieri, dopo la serie di minacce contro i commercianti, è arrivata una lettera intimidatoria anche al primo cittadino e all’Amministrazione comunale». Lo ha reso noto proprio l’Amministrazione cittadina sottolineando il clima insostenibile che è venuto a crearsi a causa di questi gesti vili da parte di «tiranni senza volto».

«La nostra maggioranza proseguirà nel cammino tracciato. Non abbasseremo la testa», questa la risposta del sindaco Lo Polito alla lettera di minacce ricevuta proprio nel giorno in cui era stato richiesto un Consiglio comunale straordinario, per denunciare i gravissimi fatti delle scorse settimane.

La comunità, unita e solida, deve denunciare questi «signori del male» e i loro atti intimidatori ed aiutare le forze dell’ordine in questa lotta alla legalità. «Chi vuole far sprofondare la nostra comunità nella paura non deve avere spazio». Queste le parole del primo cittadino.

Intanto, domenica 26 maggio, si discuterà di ordine pubblico e legalità in Consiglio comunale, convocato in sessione straordinaria, a partire dalle ore 10,30.

Messaggi di solidarietà all’intera Amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Lo Polito, arrivano da tutta la comunità politica e non.

La Federazione dei Cristiano Popolari di Castrovillari, unitamente al consigliere provinciale Riccardo Rosa ed al capogruppo in Consiglio comunale Pdl Mario Rosa, «porgono la più sentita vicinanza e solidarietà al sindaco per il vile gesto intimidatorio e per le minacce contenute nella missiva a lui indirizzata».

«Riteniamo – si legge nella nota dei Cristiano Popolari – che le scelte di un’ Amministrazione comunale, qualora non si condividano vadano discusse e combattute nelle sedi competenti ed uscendo allo scoperto pubblicamente, poiché con questo metodo si concretizza l’essenza stessa del concetto di democrazia.

Il tentativo di indirizzare la vita amministrativa seconde le logiche mafiose, seppur di matrice politica, non può che essere ripudiato con disdegno da parte delle forze sane che quotidianamente lottano per il bene del nostro territorio».

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: