Home > Cultura, News, Parchi e Montagne > Parco del Pollino: La delegazione FAI fa rete con le associazioni locali

Parco del Pollino: La delegazione FAI fa rete con le associazioni locali

Castrovillari (CS) – La delegazione FAI del Pollino, composta da Donatella Laudadio, Gianluigi Trombetti, Franco Caruso, Mimmo Sancineto e Roberto Fittipaldi, ha avviato, in questi giorni, degli incontri con le associazioni che «promuovono una cultura di rispetto verso i valori dell’arte, dell’ambiente e della cultura, e che si propongono di tutelare e diffondere il patrimonio memoriale e identitario delle comunità del Parco del Pollino».

Nel Punto FAI, presso la Galleria d’arte “Il Coscile”, la delegazione FAI ha già incontrato l’Associazione  Italiana Cultura Classica (AICC), il Gruppo Archeologico del Pollino (GAP), il WWF e l’Associazione “Vigne”. Dopo avere ricordato le finalità del FAI nazionale, ed anche il ricchissimo patrimonio ambientale, culturale, religioso, storico del Parco del Pollino e dei trentadue Comuni in esso compresi, il Capo delegazione FAI, Donatella Laudadio, ha rilevato «l’affinità di alcuni dei segmenti programmatici che legano le associazioni suddette», ma soprattutto ha riaffermato «la ferma volontà della Delegazione di tendere ad un riscatto culturale del territorio «che non può non trasformarsi in una maggiore consapevolezza di sé delle comunità del Parco».

«Totalmente d’accordo con le finalità programmatiche del FAI e sulla necessità di percorrere insieme tratti di strada per valorizzare e promuovere beni culturali» si è detto il prof. Leonardo Di Vasto.

Anche Gianni De Marco, per il WWF, ha manifestato massima condivisione per gli ideali del FAI, dichiarando «massima disponibilità a combattere battaglie condivise» con l’augurio che «il turismo culturale possa essere incrementato  in un’ottica di regolamentazione e di rispetto».

Saverio Santandrea, per il Gruppo Archeologico, ha riconosciuto «lo stretto legame che unisce i valori dell’arte, della cultura e dell’ambiente», spingendo per la «creazione di un unico Ministero per la cultura e per l’ambiente», mentre il prof. D’Alotto, per l’AICC, ha rimarcato «la necessità di una lotta comune per contrapporsi all’indifferenza culturale, figlia della visione mercantilistica della vita».

Successivamente, la delegazione FAI ha incontrato i membri dell’associazione “Vigne” ed il presidente, avv. Angelo Cosentino, oltre ad evidenziare «la coincidenza d’interessi esistente tra la sua associazione e il FAI», ha fatto riferimento ad alcune iniziative predisposte alle quali il Fondo Ambiente Italiano delegazione del Pollino potrebbe aderire. «Il territorio di Castrovillari  – ha precisato Cosentino – presenta molto degrado e pertanto merita maggiore attenzione da parte dei cittadini».

L’associazione “Vigne” ha proposto, dunque, di adoperarsi per segnalare luoghi e siti da vincolare, tutelare e valorizzare.

Intanto, la delegazione FAI proseguirà gli incontri con le associazioni locali nel perseguimento di uno scopo comune, per promuovere cultura e territorio.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: