Home > News > Castrovillari: Dipendenti comunali senza stipendio. Continua la mobilitazione

Castrovillari: Dipendenti comunali senza stipendio. Continua la mobilitazione

OLYMPUS DIGITAL CAMERACastrovillari (CS) – «Se entro venerdì prossimo non arriveranno risposte dall’Istituto di credito che si occupa dei flussi di cassa dell’ente, l’Amministrazione comunale si rivolgerà al Prefetto di Cosenza, per cercare di risolvere la situazione di criticità finanziaria a discapito dei dipendenti senza stipendio, da ormai due mesi». Così il sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, vuole dimostrare il suo impegno a tutela dei lavoratori e di un diritto inviolabile, quello ad essere retribuito, solidale con la RSU comunale e i dipendenti stessi.

«La protesta continuerà ad oltranza» avevano scritto in una comunicazione destinata al Prefetto, i rappresentanti della mobilitazione, «perché si dia attuazione al Decreto n.35 del 2013 relativo all’incremento delle anticipazioni di cassa».  Intenzione che è stata ribadita anche durante l’assemblea tenutasi lo scorso 24 aprile, moderata e introdotta da Carmine Marini.

Durante l’incontro, Franco Alfano, Dario Giannicola e Giovanni  Malagrinò hanno richiamato «l’importanza di intraprendere azioni forti per capire le motivazioni che bloccano i meccanismi in banca, nonostante le spiegazioni fornite dall’Amministrazione», rappresentata in assemblea dal sindaco Lo Polito.

L’intervento di Mimmo Musmanno si è soffermato «sull’importanza delle azioni da condividere nel rispetto delle regole», mentre la responsabile dell’Ufficio Personale, Emma Campanella ha evidenziato il rischio che «l’Amministrazione ed i dipendenti agiscano ciascuno per proprio conto» su un problema che, al contrario – come ha ricordato Lo Polito nel suo intervento – non riscontra contrapposizioni tra le parti». Antonio Bonifati ha riaffermato, invece, «l’importanza di elevare la protesta e sollecitare il Prefetto a convocare subito le parti».

Con queste intenzioni ferme e decise l’assemblea è terminata, ma la mobilitazione continuerà. E con la stessa tenacia, continueranno le iniziative finalizzate alla soluzione del problema, a cui saranno coinvolti anche Cgil,Cisl e Uil.

Annunci
Categorie:News
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: