Home > Luoghi, News > “Striscia la Notizia” torna a Mormanno

“Striscia la Notizia” torna a Mormanno

striscia-la-notiziaMormanno (CS) – Cinque mesi. Sono tanti? Sono pochi? Il tempo è relativo, si sa, ma il suo trascorrere scandisce dei ricordi, allontana ciò che è stato, le esperienze negative, la paura. Ma una cosa è certa, il tempo ridona speranza. Più il tempo passa e più si pensa a ciò che di buono arriverà. La speranza è amica del tempo. Il tempo guarisce tutte le ferite. Tutto passa. Quanti pensieri offre questo concetto, tanto relativo, ma così carico di aspettative. Il tempo trascorre veloce, a volte sembra non passare mai.

C’è un posto in cui il tempo sembra essersi fermato. Un paese alle falde del Pollino che ha fatto di sé stesso la sua forza. Mormanno. E’ proprio così. Lì le lancette sembrano essersi fermate all’1,05, quando una violenta scossa di terremoto ha cambiato la vita di questa piccola realtà e dei suoi abitanti. Era il 26 ottobre e, da quel giorno, Mormanno è stato vittima di un destino troppo duro per lui. Centoventi famiglie allontanate dalle proprie abitazioni, negozi chiusi, centro storico transennato, la Chiesa inagibile. Una piazza vuota quella che solitamente, in un paesino, è il punto d’incontro per grandi e bambini.

Ma contro un destino “beffardo” bisogna essere più forti. Nasce, così, il comitato “Noi non ci arrendiamo al terremoto” che fa di tutto per reagire contro questa realtà più dura di lui. Vuole che i riflettori si accendano su Mormanno per non abbandonare un paese già abbandonato, che vive delle piccole cose, e arrivano le telecamere di “Striscia la Notizia”.

BodyPartIl primo servizio cinque mesi fa, in onda su canale 5. Luca Abete (nella foto), inviato del noto programma Mediaset, mostra a tutta Italia un paese fantasma, crolli, sigilli, Protezione civile, gente disperata e preoccupata, esercizi commerciali chiusi, ospedale evacuato. Uno scenario normale, si pensa, qualche giorno dopo un evento sismico di quella portata.

Sono trascorsi cinque mesi, ma la situazione non è cambiata. Il tempo si è fermato. Le telecamere filmano un programma già visto. Luca Abete è tornato a Mormanno per verificare lo stato attuale. Nessun miglioramento. Lo stesso vuoto, lo stesso sdegno, la stessa preoccupazione dei cittadini e del sindaco, Guglielmo Armentano, le stesse case inagibili, i negozi ancora chiusi, la Chiesa non fruibile, il centro storico transennato, l’Ospedale riaperto, ma solo in piccola parte, su sessantacinque posti letto disponibili ne possono essere utilizzati soltanto quindici.

E’ questo uno di quei casi in cui il tempo sembra non trascorrere mai e non ha portato nessun miglioramento. Ma per ricostruire un paese non basta la speranza. Non basta la volontà di farcela. Da soli non si può impastare il calcestruzzo e ricominciare. Ci vogliono aiuti. Quelli giusti. Quelli concreti. Ci vuole l’attenzione di tutti. Ci vuole denaro. Il tempo è denaro. Ma il denaro è ciò che serve.

Federica Grisolia

Annunci
Categorie:Luoghi, News
  1. MAICOL
    4 aprile 2013 alle 21:11

    MAICOL :
    ma è possibile che senza striscia la notizia in italia nessuno si muove a fare qualcosa …E’ PROPRIO UNA VERGOGNA —-…..

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: