Home > News > Emergenza rifiuti. Delegazione di sindaci del Pollino alla discarica di Rossano

Emergenza rifiuti. Delegazione di sindaci del Pollino alla discarica di Rossano

I sindaci di San Basile, Frascineto, Saracena e Civita a Rossano per confrontarsi in merito all’impossibilità di conferire i rifiuti presso l’impianto. Accordo raggiunto sulla gestione in comune del multimateriale da conferire al Conai

sindaci-pollino-140213Pollino – Emergenza rifiuti. Una delegazione costituita da quattro sindaci del comprensorio del Pollino si è recata, ieri, giovedì 14 Febbraio, presso l’impianto pubblico di trattamento in contrada Bucita a Rossano, per confrontarsi in merito all’impossibilità di conferire la frazione differenziata dell’umido.

I sindaci di Civita, Vittorio Blois, di Frascineto, Francesco Pellicano, di San Basile, Vincenzo Tamburi e di Saracena, Mario Albino Gagliardi, riunitisi in prima mattinata a Frascineto per decidere quali azioni comune assumere, giunti a Rossano, hanno preso atto sia dell’interruzione del conferimento dell’umido, a causa di guasti tecnici, sulla cui riparazione non vi sono tempi e certezze di nessun tipo, sia delle già note difficoltà, in termini di tempi e priorità, connesse al conferimento della frazione indifferenziata. «La situazione – hanno dichiarato i primi cittadini – è grave e rischia di produrre disagi ancor più seri di quelli giù prodotti ed evidenti».

L’obiettivo condiviso dai quattro sindaci, nelle cui comunità vi sono già delle funzionanti isole ecologiche, è quello di ovviare, autonomamente, allo stallo ed all’inefficienza, sia della Regione che del Commissario, sulla questione rifiuti. Da qui l’accordo raggiunto sulla gestione in comune del multimateriale da conferire al Conai, consorzio privato senza fini di lucro, così come già accade per Saracena. La sinergia raggiunta permetterà di aumentare sia il quantitativo da conferire, sia le risorse derivanti dalla utile collaborazione con il Consorzio Nazionale Imballaggi. 

Il prossimo lunedì 4 Marzo, il responsabile area Sud del Conai, Fabio Costarella, sarà nel Pollino per perfezionare questa estensione del metodo già praticato a Saracena, anche negli altri paesi rappresentati dai primi cittadini recatisi a Rossano, le cui amministrazioni comunali in passato sono già state destinatarie di finanziamenti per progetti in comune proprio sulla differenziata.

«Oggi – concludono i primi cittadini – al danno generale del fallimento storico del sistema regionale dei rifiuti, si aggiunge una beffa: quella cioè di vedere vanificati gli sforzi, materiali, economici ma anche di mentalità messi faticosamente in piedi in questi anni, in tema di cultura e pratica della differenziata. Con l’interruzione, infatti, del conferimento dell’umido, problema che ovviamente interessa soltanto quanti fanno realmente la differenziata, si rischia di far saltare tutto e di penalizzare paradossalmente proprio quei territori che hanno saputo invertire rotta prima del tempo rispetto all’annunciata esplosione dell’emergenza rifiuti in Calabria».

Annunci
Categorie:News
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: