Home > News, Politica > Natale a Castrovillari: Rosa (minoranza) chiede le luminarie per la loro “valenza sociale”. Il sindaco Lo Polito, che le ha predisposte, reagisce ricordando la riduzione delle indennità

Natale a Castrovillari: Rosa (minoranza) chiede le luminarie per la loro “valenza sociale”. Il sindaco Lo Polito, che le ha predisposte, reagisce ricordando la riduzione delle indennità

isola pedonaleCastrovillari (CS) – «Il governo cittadino, pur muovendosi in un momento di particolari ristrettezze economiche, ha già deliberato un articolato programma, senza grandi pretese, di iniziative per Natale che vedrà il capoluogo del Pollino illuminato, in un piano di razionalizzazione, in alcune zone della città. Saranno anche sviluppate iniziative d’accoglienza, pure nel segno della solidarietà, per quanti ritornano per la ricorrenza del Natale. Oltre le luminarie sono stati previsti spettacoli teatrali, laboratori di arte e cucina per bambini, momenti di degustazione dei dolci tipici della nostra gastronomia, appuntamenti musicali, mercatini e nel centro cittadino verrà addobbato anche un albero di Natale».

Con queste dichiarazioni il sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, rende noto il programma natalizio che vedrà coinvolta la città, sottolineando che «il Natale è Natale, anche senza sfarzi e particolari addobbi». E’ giusto creare l’atmosfera che deve caratterizzare questo periodo, di gioia e colori, ma è scorretto pensare che questa Amministrazione comunale non ha interesse nel riproporre questo clima di festa.

Tuttavia, il modo di organizzare il periodo natalizio è diventato,  anche quest’anno, occasione di diatriba tra la maggioranza e i consiglieri della minoranza. Così, Riccardo Rosa, consigliere provinciale, aveva affidato ad un comunicato stampa il suo disappunto nel vedere un corso principale grigio, nessun programma previsto, nessuna luminaria, nessun colore, come vuole la tradizione e come tutti, soprattutto i più piccoli, si aspettano.

Il consigliere Rosa, inoltre, facendo riferimento ai costi della politica, sottolineava, prima che apparissero le luminarie, che le stesse «costano poco, non più di settemila euro, ed hanno una valenza sociale molto importante, così come sono importanti per le attività commerciali. Almeno per il Natale, è sufficiente rinunciare all’indennità spettante a sindaco, assessori e presidente del consiglio, nonché quella dei presidenti delle due società municipalizzate, per colmare quel vuoto di tristezza e vivere in un’atmosfera di serenità».

Il sindaco della città, Lo Polito, riprende la questione economica e risponde così a questo attacco: «Questa Amministrazione come primo atto di Giunta ha ridotto le indennità di sindaco, assessori e presidente del Consiglio. Il Sindaco attuale percepisce 720 euro mensili d’indennità. Se lo stesso atto, magari su sollecitazione del consigliere Rosa, fosse stato adottato dalla precedente Amministrazione avremmo ereditato un debito inferiore ai 15 milioni di euro. Specificando, tuttavia, che questi 15 milioni di euro di passività si aggiungono agli altri 22 milioni di euro tra prestiti, mutui ed obbligazioni che parimenti sono stati trovati nel patrimonio ereditario delle precedenti amministrazioni».

Il Natale resta la festa più attesa da grandi e bambini. E’ un momento religioso, profondo e spirituale, il momento della pace, della bontà e dei doni, non delle polemiche.

Annunci
Categorie:News, Politica
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: