Home > News, Politica > Chiusura Tribunale e sospensione del servizio di “triage” all’Ospedale cittadino: interviene Lo Polito

Chiusura Tribunale e sospensione del servizio di “triage” all’Ospedale cittadino: interviene Lo Polito

Castrovillari (CS) – Interviene anche Mimmo Lo Polito, candidato a sindaco del centrosinistra, sulle due delicate questioni che da tempo, ormai, animano il dibattito politico e sociale della città del Pollino. La sospensione del servizio di “triage” al Pronto Soccorso dell’Ospedale, e la possibilità di chiusura del Presidio Giudiziario cittadino.

PRONTO SOCCORSO
Nei giorni scorsi, infatti, è stata diffusa una nota nella quale il responsabile del PS, dottor Renato Sturniolo, ufficializzava la sospensione delle attività di triage “per carenza di personale medico ed infermieristico, e per ridurre i tempi operativi, a favore della diagnostica e della terapia”.

Un provvedimento drastico che scatena non poche perplessità da parte della popolazione e delle forze politiche cittadine, poiché la sospensione del triage – quell’insieme di procedure codificate che permette di stabilire le priorità assistenziali dei pazienti che si presentano in emergenza – può causare seri disagi a causa della gestione disordinata dei pazienti che necessitano di primo soccorso. Lo stesso Lo Polito, nell’esprimere disappunto riguardo al provvedimento, ha ribadito, in una nota diffusa stamane, che “la carenza di personale continua ad interrompere l’erogazione dei servizi del nosocomio castrovillarese”, auspicando, al contempo, una soluzione immediata e positiva della vicenda, per garantire un servizio efficiente e sicuro a tutti i cittadini e non solo.

TRIBUNALE
Allo stesso modo per la paventata chiusura del Tribunale della città, a rischio accorpamento poiché rientra tra i presidi giudiziari minori. Il candidato di centrosinistra, infatti, ha accolto con grande attenzione quanto dichiarato in merito dal presidente del Consiglio Regionale, Francesco Talarico, che ha invitato le istituzioni nazionali a rivedere il piano di riorganizzazione e redistribuzione degli uffici giudiziari, alla luce delle peculiarità e delle esigenze dei vari territori interessati dal provvedimento.

E’ di estrema importanza, ha sottolineato Lo Polito, assumere un impegno formale e risoluto da parte della massima istituzione regionale, per difendere la legalità, il rispetto per la legge e lo Stato di diritto. Un “no” deciso di fronte alla chiusura dei tanti tribunali diventati bersaglio di una riforma controversa e basata su criteri che non tengono conto della particolare rilevanza che, come nel caso del presidio castrovillarese, risultano avere contro la presenza di cosche malavitose, incarnando lo Stato e garantendo le regole della buona convivenza civile.

Il candidato a sindaco del centro sinistra di Castrovillari, dunque, ribadisce il proprio impegno accanto alle forze politiche calabresi, che tanto stanno facendo per evitare che il provvedimento diventi esecutivo. Un impegno che, come si legge a conclusione di una nota diffusa dalla stessa coalizione, “non verrà meno nei mesi prossimi, forte del crescente consenso popolare di fronte ad una questione che minaccia di compromettere il funzionamento della giustizia e di minare in modo forse irreparabile la fiducia dei cittadini onesti nello Stato”.

Annunci
Categorie:News, Politica
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: